13 ottobre 2022 ore 21:30

LE ETIOPICHE
Mattia Cason

Giovedì 13 ottobre 2022, ore 21.30
Gorizia, Teatro Comunale Giuseppe Verdi

Mattia Cason

LE ETIOPICHE

Spettacolo vincitore del Premio Scenario 2021


di Mattia Cason
Danzatori: Mattia Cason, Katja Kolarič, Rada Kovačević, Tamás Tuza, Carolina Alessandra Valentini
Con la partecipazione in video di: Sirak, Berhanu, Dawit (rifugiati africani) / Odysseas Manidakis (giocatore di Bouzuki) / Nabi Aslam, Armin Hamdard, Arshaz Khan, Ayal Khan, Faisal Khan, Naveed Khan, Ramin Khan, Sulaiman Kharoti, Hamyoon Nabizada (Mama), Sharif (soldati di Alessandro)/ Shashe Capra, Arsema Amare Hagos, Tarik Ranieri (combattenti della resistenza etiope)/ Alessandro Conte (Ibn Arabi)/ Paolo Cacioppo, Alessandro Conte, Luca Vallata (AlKhidr)
Musica: Ludwig van Beethoven, Manos Hatzidakis, Oneida, Pavlos Fyssas (aka Killah P), Norm Ender, Jocelyn Pook, Bini Dana
Luci: Aleksander Plut
Assistente alla regia: Alessandro Conte
Video: Mattia Cason
Riprese video: Federico Boni, Mattia Cason, Andrej Lamut, Alberto De Nart, Francesco Sossai
Autore e interprete della canzone: Muhammad Abd AlMunem
Animazione: Alessandro Conte, Roberto Ranon
Montaggio sonoro: Lav Kovač
Costumi: Katarina Markov (Atelje d.o.o.), Claudia Cavagnis (La Cruna dell'Ago), Paola D'Incà (Fuori dai Piedi), Andrea Ferletic
Oggetti di scena: Diego Cason, Andrea Ferletic, Katarina Markov, Antonio Trinko, Vladimir Vodeb, Loris Zanetti
Produzione EN-KNAP Produzioni /CSS Teatro stabile di innovazione del FVG
Con il sostegno di: Dialoghi – Residenze delle arti performative a Villa Manin
Durata 70’

Lo sbarco di Alessandro Magno in Asia e il suo incontro con Memnone di Rodi, un mercenario greco al soldo dei persiani, diventano uno spunto per parlare di migrazioni contemporanee. In quel confine tra Greci e Persiani, tra “Noi” e “Loro”, che assume tratti archetipici per lo stesso mito d'Europa, l’Unione Europea sembra avere l’ultima occasione per realizzare il suo progetto, quello di divenire un soggetto politico fondato su un nuovo modello di coesione sociale. Un modello che superi il paradigma etnico-nazionale e che riconosca l’“altro” in quanto necessario alla comprensione del “sé”.

Mattia Cason

Laureato in Antropologia, Mattia Cason ha studiato teatro a Udine e danza a Tel Aviv. Ha danzato con Fresco Dance Company, Inbal Dance Company e in diversi progetti indipendenti, con coreografi come Michael Getman, Mor Shani, Maya Yogel. Nel 2020 ha preso parte allo spettacolo Mileva di e con Ksenjia Martinović, prodotto dal CSS Teatro stabile di innovazione del Friuli Venezia Giulia. Dal 2021 è membro di EN-KNAP, l'unica formazione stabile di danza contemporanea della Slovenia.

un progetto di:
a.Artisti Associati

Con il sostegno di:
Ministero della Cultura / Regione Friuli Venezia Giulia / Comune di Gorizia
Camera di Commercio Venezia Giulia / Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia

In collaborazione con:
GO! 2025 / Comune di Cormons / Comune di Gradisca d’Isonzo / ERPAC / APT / Ente Regionale Teatrale del FVG
SNG Teatro Nazionale Sloveno di Nova Gorica / Kulturni dom di Gorizia
Palazzo del Cinema-Hiša Filma di Gorizia / PAN ADRIA network