28 ottobre 2021 18:30

ICARUS
MICHAL RYNIA, NASTJA BREMEC RYNIA

Giovedì 28 ottobre 2021 18:30
Nova Gorica, SNG Teatro Nazionale Sloveno

Michal Rynia, Nastja Bremec Rynia

ICARUS

Prima mondiale


con Michal Rynia, Nastja Bremec Rynia, Noemi Capuano, Luka Vodopivec, Tjaša Bucik, Matteo Palumbo, Eri Nishibara, So Yeon Shin, Robert Prein, David Micu
drammaturgia:  Ana Kržiščnik Blažica
scenografia:  Aleksander Blažica
Foto: Urska boljkovac

Quella di Icaro è da sempre una storia di grande ispirazione per gli artisti. Icaro è un eroe o uno spericolato? Le opinioni sono divise, alcune si concentrano sull’ascesa, altre sulla caduta.
Icaro è l'incarnazione del desiderio dell'aspirazione umana oltre i limiti del possibile. Per scoprire ed esplorare nuove possibilità. Il danzatore sogna di volare, di elevarsi dalla media, di essere qualcosa di speciale, di avventurarsi nell'ignoto, di scoprire nuove dimensioni. Le anime creative possono identificarsi con il personaggio di Icaro. Ispira. Gli artisti vogliono sempre attraversare i confini. Allo stesso tempo mito e realtà, Icaro è una storia sulla scoperta e la ricerca di nuovi traguardi.

La MN Company, fondata dai direttori artistici Michal Rynia e Nastja Bremec Rynia nel 2008, svolge un ruolo vitale nella divulgazione della danza tra tutte le generazioni. Sono ospiti in molti festival di danza internazionali e teatri in Slovenia, Austria, Paesi Bassi, Regno Unito, Germania, Italia, Polonia, Croazia, Serbia, Israele, USA …

intervista

Sei già stato o stata a Gorizia?
Viviamo e creiamo a Nova Gorica, quindi siamo strettamente legati a Gorizia. Non vediamo l'ora che Nova Gorica e Gorizia diventino Capitale Europea della Cultura nel 2025 e ci siano più eventi culturali che uniscano ancora di più le nostre città. Gli spettacoli di danza ne sono un ottimo esempio, perché non esiste una barriera linguistica.

Cosa ti aspetta dopo Visavì?
Dopo Visavì, siamo in tour con lo spettacolo DE-SET, è un lavoro congiunto tra noi e il duo musicale Silence. Non vediamo l’ora anche di portare la nostra performance Icarus al Cankarjev Dom di Lubiana. E naturalmente, continueremo a creare e a inventare nuovi movimenti del corpo.

Hai il potere di fare una cosa per cambiare il mondo della danza: cosa fai?
Cancellare i limiti e i confini e far emergere il meglio delle persone.

Se potessi dare un consiglio a te stesso bambino o bambina, quale sarebbe?
Michal: Vola alto e se cadi va bene lo stesso, rialzati e fallo di nuovo.
Nastja: Semplicemente segui il tuo istinto e i tuoi sogni. Danza ogni secondo che puoi. :)

E a una compagnia che inizia adesso?
Non è facile come sembra, ma ballare e raccontare le proprie storie è il miglior sentimento che si possa provare.

Cos’è la danza per te, in tre parole.
Vita. Comunicazione. Libertà.

Spiegami in modo semplice di cosa parla il tuo spettacolo.
Il concetto del nostro spettacolo è ispirato al mito greco di Icaro, ricollocato nella vita di oggi. La storia di Icaro ci riempie di domande: Icaro è un eroe o un incosciente? Le opinioni sono sempre state contrastanti. Dentro di noi batte la lotta tra mente e cuore. Alcuni ne hanno visto soprattutto la caduta, altri il volo – a seconda del loro punto di vista. Fin da piccoli, impariamo ad attenerci a certe regole che contribuiscono alla nostra sopravvivenza e all’esistenza del sistema sociale. Non dobbiamo spiccare tra gli altri e nemmeno cadere sotto la media. Icaro, tuttavia, è l’incarnazione dell’aspirazione umana, vorrebbe varcare i confini del possibile, scoprire nuove possibilità, avventurarsi nell’ignoto, esplorare nuove dimensioni. Le anime creative si identificano facilmente con la natura ispiratrice di Icaro.
Nello spettacolo sono coinvolti dieci ballerini provenienti da Slovenia, Italia, Giappone, Corea, Paesi Bassi e Romania. Il vocabolario del movimento è complesso e siamo sempre alla ricerca di nuovi modi in cui i corpi possono muoversi.


Ora convincimi a venire a vederlo!
Nuove modalità di espressione che collegano il passato, il presente e il futuro. Potreste vedere o addirittura trovare una risposta alle domande sul vostro posto nella società odierna, oltre ad apprezzare la proiezione di luci e il gruppo di ballerini internazionali che spostano i confini della gravità per portarvi il messaggio attraverso la bellezza e la ruvidezza del movimento sia nel mondo in cui viviamo e che in quello che immaginiamo. Non mancate alla prima del 28 ottobre, ore 18.30, a Visavì Gorizia Dance Festival!

un progetto di:
a.Artisti Associati

Con il sostegno di:
Ministero della Cultura / Regione Friuli Venezia Giulia / Comune di Gorizia
Camera di Commercio Venezia Giulia / Fondazione Cassa di Risparmio diGorizia

In collaborazione con:
Comune di Cormons / Comune di Gradisca d’Isonzo / ERPAC / APT / EnteRegionale Teatrale del FVG
SNG Teatro Nazionale Sloveno di Nova Gorica / Kulturni dom di Gorizia
Palazzo del Cinema-Hiša Filma di Gorizia / PAN ADRIA network

Visaví Gorizia Dance Festival supporta GO! 2025